Carabinieri, rinvenute piante di canapa indiana a Siderno e Bovalino, 2 arresti

di Redazione  | 02/07/2018 in " Cronaca "
1679 letture | 0 commenti | 0 voti

 

Due piantagioni rinvenute, due persone arrestate e oltre 21 chili di marjuana recuperata. Questo il bilancio di un mirato servizio di controllo del territorio svolto dai Carabinieri nei comuni di Siderno e Bovalino.

I Carabinieri della Stazione di Siderno, con l’ausilio dei colleghi Cacciatori di Vibo Valentia e del nucleo Elicotteri di Vibo Valentia, hanno arrestato il 50enne PASSAFARO Vito e il 23enne CARA Andrea, entrambi di Siderno, sorpresi mentre stavano annaffiando una piantagione di canapa indiana in via Gelsominaie, occultata tra la vegetazione e composta da quasi 1400 piante, di altezza variabile fra i 50 centimetri e i 2 metri.

I militari dell’Arma, oltre alla piantagione, hanno rivenuto un essiccatoio usato per lavorare la canapa, ricavato in un’abitazione disabitata presente in loco, dove hanno recuperato oltre 21 chili di marijuana.

A Bovalino, invece, i Carabinieri della locale Stazione assieme ai militari dell’Arma di Ardore, in C.da Pozzo hanno rivenuto 2 piazzole adibite a coltivazione di canapa indiana, per un totale di oltre 900 piante di cannabis indica, di altezza compresa tra i 50 ed i 220 centimetri, occultate tra la fitta vegetazione.

Al termine delle formalità di rito, PASSAFORO è stato associato alla casa circondariale di Locri mentre CARA è stato posto agli arresti domiciliari. Tutto lo stupefacente rivenuto, previo campionamento, è stato distrutto.


Tags : droga
comments powered by Disqus