BOVALINO: L'Amministrazione Maesano alla minoranza "non ci sono stanze per i gruppi consiliari"

di Redazione  | 02/07/2018 in " Politica "
736 letture | 0 commenti | 0 voti

Riceviamo e Pubblichiamo

In data 12.09.2017 i capigruppo consiliari di opposizione rappresentanti dei gruppi Impegno e Partecipazione e Nuova Calabria chiedevano l'assegnazione di un locale per lo svolgimento delle attività connesse alle funzioni eli consiglieri comunali.

Con tutta la buona volontà di esaudire la richiesta purtroppo si fa presente che non e stato possibile reperire ressun locale idoneo per lo svolgimento delle funzioni attribuite ai gruppi consiliari.

Infatti, ad onta delle apparenze di chi osserva dall'esterno il manufatto che ospita il municipio di Bovalino dispone di un numero insufficiente di stanze che tra l'altro sono piccole, anguste e poco fruibili a causa dell'irregolarità della forma geometrica, tant'è che risulta assolutamente impossibile far lavorare due persone nello stesso locale se non a costo di grandi sacrifici personali.

Ed è per questo motivo che solo a seguito del trasloco dell'Ufficio Agricoltura di zona è stato possibile assegnare un locale angusto ed insufficiente alla Presidenza del Consiglio, che si trova relegata a considerevole distanza dalla segreteria, dalla stanza del Sindaco e da quella della Giunta.

Ed ancora, al fine di trovare un'idonea collocazione ai funzionari dell'Organo Straordinario di Liquidazione insediatasi in data 17.05 u.s., si è dovuto trasferire l'archivio dell'Ufficio Anagrafe.

Si evidenzia, altresì, la difficoltà con la quale si sono reperiti i fondi sufficienti all'acquisto delle strumentazioni necessarie a svolgere i compiti loro attribuiti, sottolineando che le ulteriori richieste non si sono ancora potute soddisfare.

Non tralasciando il fatto che la sala della Giunta è occupata dagli assessori che non hanno altra idonea sistemazione.

Consapevole di ciò si è ritenuto di poter assegnare ai gruppi consiliari tutti, compreso anche quello di maggioranza, il locale di Via Poerio di proprietà del Comune.

Di tanto si è verbalmente informato i rappresentanti dei gruppi consiliari cui la presente è anchediretta.

V'è da dire che però, in data 24.02.2018 pervenuta al protocollo del Comune il 26.02.2018 e registrata al n. 002748 il capogruppo consiliare di Impegno e Partecipazione Dott. Francesco Gangemi, unitamente alla consigliera Rosalba Scarfò, ha dichiarato di rinunciare "all'assegnazione di Via Pocrio a favore della A.S.D. Bovalincse 1911".

Nel frattempo a causa dell'indisponibilità di locali di proprietà del Comune da adibire a manifestazioni culturali e di volontariato si è ritenuto di sopperire con la concessione in uso della sala consiliare e naturalmente si è comunicata la disponibilità ai gruppi consiliari nitri, facendo presente che con un po' di buona volontà si poteva fare un uso soddisfacente anche perché vi è un tavolo di presidenza molto lungo e comodo da usare.

Fedele a questa apertura nei confronti della popolazione tutta rappresentata dai gruppi organizzati in effetti è stata concessa la sala consiliare in uso per manifestazioni e/o riunioni ed incontri di vario genere.

Si riteneva che, considerando la situazione per così come essa è, tutti i gruppi avrebbero potuto di buon grado accettare e svolgere la loro attività istituzionale nei limiti consentiti dalla legge.

Questa disponibilità è tuttora valida, vista l'attenzione che l'Amministrazione sta dimostrando nei confronti di tutte le parti politiche, alle quali è stato sempre assicurato l'esercizio delle loro prerogative.

Tanto si doveva, ad ogni buon fine e nel rispetto delle regole della convivenza civile e democratica della gestione della cosa pubblica, che quest'Amministrazione ha garantito sin dal suo insediamento.


Tags : Bovalioìno
comments powered by Disqus